Seconda Divisione 1925-26

Al campionato di Seconda Divisione 1925-26 furono ammesse 44 squadre, invece delle previste 40. In seguito al ripescaggio del Vicenza, ultimo a tavolino nel girone D (ma primo sul campo), la Lega Nord decise infatti di riammettere anche le tre penultime classificate retrocedende. In seguito alla rinuncia del Borgo San Donnino, fu ripescato in suo luogo l’Edera di Trieste, in modo da dare maggiore rappresentanza alla Venezia Giulia, regione da poco annessa all’Italia. La “Commissione dei Tredici” costituita dalla FIGC all’uopo di riformare il campionato stabilì, nel settembre 1925, che nessuna squadra di Seconda Divisione sarebbe stata ammessa alla costituenda Divisione Nazionale (il nuovo campionato di massima serie) ma che le migliori quattro classificate di ogni girone sarebbero state ammesse alla Prima Divisione, che dal 1926-27 sarebbe stata declassata a secondo livello calcistico. Le squadre classificate dal quinto all’ottavo posto sarebbero rimaste nella declassata Seconda Divisione (dal 1926-27 il terzo livello calcistico), mentre le ultime tre classificate di ogni girone sarebbero state retrocesse in Terza Divisione, sostituite dalle migliori otto classificate della Terza Divisione. Per questa stagione fu introdotto il quoziente reti per discriminare i pari merito in classifica. Fu abolito al termine della stagione per i troppi sospetti di combine (vittorie con numerose reti di scarto, forse combinate per avere il quoziente reti a favore rispetto alle concorrenti).

La Carta di Viareggio, emanata il 2 agosto 1926, annullò le retrocessioni in Terza Divisione, riammettendo in Seconda Divisione le dodici retrocedende e allargando la Seconda Divisione Nord 1926-27 da 24 a 36 squadre. Successivamente alla Carta di Viareggio, la FIGC decise di allargare il gruppo Nord della Prima Divisione 1926-27 da 24 a 30 squadre e di ridurre la Seconda Divisione Nord 1926-27 da 36 a 30 squadre, spostando dalla Seconda alla Prima Divisione le quinte e le seste classificate della Seconda Divisione 1925-26 (tranne i torinesi della FIAT, che rinunciarono ad iscriversi a un campionato FIGC nel 1926-27).

Girone A

SECONDA DIVISIONE
GIRONE A
A
T
A
L
A
N
T
A
B
I
E
L
L
E
S
E
C
A
N
O
T
T
I
E
R
I
L
E
C
C
O
C
O
M
O
D
E
R
T
H
O
N
A
F
A
N
F
U
L
L
A
J
U
V
E
N
T
U
S
I
T
A
L
I
A
M
O
N
Z
A
P
R
O
P
A
T
R
I
A
U
S
M
I
L
A
N
E
S
E
V
E
R
C
E
L
L
E
S
I
E
R
R
A
N
T
I
ATALANTA 1-0 3-3 4-1 2-0 3-0 5-0 5-0 1-1 0-1 4-1
BIELLESE 5-0 1-0 2-0 0-2 4-1 5-0 2-1 5-0 4-3 5-0
CANOTTIERI LECCO 0-1 1-1 2-2 2-1 1-1 1-2 3-1 3-1 2-0 1-1
COMO  1-2 2-5 3-1 3-2 6-0 2-1 4-2 1-1 1-1 5-1
DERTHONA 2-1 1-0 7-0 4-0 7-0 1-2 4-1 3-1 2-1 2-0
FANFULLA 1-3 2-2 5-1 2-0 1-2 0-5 1-0 1-1 2-5 3-1
JUVENTUS ITALIA 1-1 0-1 0-0 2-2 2-5 1-5 4-1 1-3 3-2 4-0
MONZA 3-0 2-2 3-0 1-2 1-5 5-0 3-2 1-4 0-4 2-0
PRO PATRIA 0-0 0-0 2-0 3-0 4-1 1-0 3-1 4-1 3-2 4-0
U.S. MILANESE 1-1 0-0 2-0 4-0 3-1 3-1 0-1 4-0 1-1 3-0
VERCELLESI ERRANTI 1-1 1-3 0-2 0-1 1-3 0-2 0-1 0-0 4-3 0-0

 

CLASSIFICA GIRONE A PT PARTITE GOL CASA GOL FUORI GOL
G V N P F  S V N P F S V N P F S
BIELLESE 29 20 12 5 3 47  17 9 0 1 33  7 3 5 2 14  10
DERTHONA 28 20 14 0 6 55  25 9 0 1 33  6 5 0 5 22  19
ATALANTA 26 20 10 6 4 38  22 7 2 1 28  7 3 4 3 10  15
PRO PATRIA 26 20 10 6 4 40  26 8 2 0 24  5 2 4 4 16  21
U.S. MILANESE 23 20 9 5 6 40  22 6 3 1 21  5 3 2 5 19  17
COMO 20 20 8 4 8 36  40 6 2 2 28  16 2 2 6 8  24
JUVENTUS ITALIA 19 20 8 3 9 33  40 3 3 4 16  18 5 0 5 17  22
CANOTTIERI LECCO 16 20 5 6 9 23  37 4 4 2 16  11 1 2 7 7  26
FANFULLA 15 20 6 3 11 28  51 4 2 3 18  20 2 1 7 10  31
MONZA 12 20 5 2 13 28 50 5 1 4 21  19 0 1 8 7  31
VERCELLESI ERRANTI (-2) 4 20 1 4 15 11  49 1 3 6 7  16 0 1 9 4  33

Biellese, Derthona, Atalanta e Pro Patria ammesse nel nuovo campionato di Prima Divisione (declassata a campionato cadetto in seguito all’istituzione della Divisione Nazionale); successivamente ammesse in Prima Divisione anche U.S. Milanese e Como, in seguito alla decisione della FIGC di allargare il gruppo Nord della Prima Divisione da 24 a 30 squadre.

Fanfulla, Monza e Vercellesi Erranti retrocesse nei campionati regionali di Terza Divisione, ma ripescate nella declassata Seconda Divisione in seguito alla Carta di Viareggio, che annullò tutte le retrocessioni; tuttavia, la Vercellesi Erranti si sciolse a fine campionato.

Girone B

SECONDA DIVISIONE
GIRONE B
A
S
T
I
G
I
A
N
I
C
O
R
N
I
G
L
I
A
N
E
S
E
F
I
A
T
N
O
V
E
S
E
R
I
V
A
R
O
L
E
S
E
S
A
V
O
N
A
S
E
S
T
R
E
S
E
S
P
E
R
A
N
Z
A
S
P
E
Z
I
A
V
A
D
O
V
A
L
E
N
Z
A
N
A
ASTIGIANI 1-0 2-1 2-0 2-0 2-0 5-0 3-2 0-2 1-2 1-1
CORNIGLIANESE 2-5 2-1 2-0 2-1 2-1 1-1 2-1 2-0 2-0 2-0
FIAT 8-3 3-1 2-0 3-1 1-1 2-0 0-1 2-0 5-1 2-0
NOVESE 0-2 4-1 1-1 0-2 0-4 0-2 0-0 0-2 3-0 1-3
RIVAROLESE 1-1 2-3 1-2 4-0 1-0 2-1 1-1 3-1 3-0 1-0
SAVONA 1-1 6-0 3-0 2-0 4-0 0-0 0-0 1-1 3-1 7-0
SESTRESE 0-0 0-0 4-2 1-0 5-1 2-0 2-1 2-0 2-0 1-0
SPERANZA 2-0 3-0 1-0 2-1 2-0 2-0 1-1 2-1 1-0 1-1
SPEZIA 3-0 2-1 5-0 6-0 2-0 2-0 7-0 2-1 5-0 6-0
VADO 2-1 2-1 3-3 2-1 2-0 0-1 0-3 0-3 1-2 4-1
VALENZANA 1-1 2-2 3-3 2-0 2-1 1-1 13-0 1-0 6-3 3-2

 

CLASSIFICA GIRONE B PT PARTITE GOL CASA GOL FUORI GOL
G V N P F  S V N P F S V N P F S
SPEZIA (-1) 26 20 13 1 6 51  21 10 0 0 40  2 3 1 6 11  20
SPERANZA 25 20 10 5 5 27  15 8 2 0 ?  ? 2 3 5 ?  ?
SESTRESE 25 20 10 5 5 27  35 8 2 0 ?  ? 2 3 5 ?  ?
ASTIGIANI 23 20 9 5 6 33  27 7 1 2 ?  ? 2 4 4 ?  ?
SAVONA 22 20 8 6 6 35  16 6 4 0 ?  ? 2 2 6 ?  ?
FIAT 22 20 9 4 7 41  33 8 1 1 ?  ? 1 3 6 ?  ?
CORNIGLIANESE 21 20 9 3 8 28  35 8 1 1 ?  ? 1 2 7 ?  ?
VALENZANA 20 20 7 6 7 40  39 6 4 0 ?  ? 1 2 7 ?  ?
RIVAROLESE 16 20 7 2 11 25  33 6 2 2 ?  ? 1 0 9 ?  ?
VADO 13 20 6 1 13 22 44 5 1 4 ?  ? 1 0 9 ?  ?
NOVESE (-7) 0 20 2 2 16 11  42 2 2 6 ?  ? 0 0 10 ?  ?

Spezia, Sestrese, Speranza e Astigiani ammesse nel nuovo campionato di Prima Divisione (declassata a campionato cadetto in seguito all’istituzione della Divisione Nazionale); successivamente ammesso in Prima Divisione anche il Savona, in seguito alla decisione della FIGC di allargare il gruppo Nord della Prima Divisione da 24 a 30 squadre.

Rivarolese, Vado e Novese retrocesse nei campionati regionali di Terza Divisione, ma ripescate nella declassata Seconda Divisione in seguito alla Carta di Viareggio, che annullò tutte le retrocessioni; tuttavia, la Novese rinunciò all’iscrizione al campionato successivo rimanendo inattivo.

Il FIAT rinunciò all’iscrizione al campionato successivo prendendo parte ai campionati provinciali giovanili dell’ULIC.

Girone C

SECONDA DIVISIONE
GIRONE C
C
A
R
P
I
C
R
E
M
A
L
I
B
E
R
T
A
S
L
U
C
C
H
E
S
E
G
O
N
Z
A
G
A
P
I
A
C
E
N
Z
A
P
I
S
T
O
I
E
S
E
P
R
A
T
O
S
P
A
L
T
R
E
V
I
G
L
I
E
S
E
V
I
A
R
E
G
G
I
O
CARPI 4-0 1-3 0-2 1-0 1-0 5-2 5-0 1-0 4-0 2-2
CREMA 1-0 2-3 0-1 1-1 2-1 4-0 2-0 2-3 2-0 3-0
LIBERTAS 2-1 4-1 1-1 2-1 2-2 2-2 1-2 1-0 2-1 6-0
LUCCHESE 3-1 1-0 3-1 4-1 5-0 4-1 2-5 1-3 4-1 2-1
GONZAGA 2-0 0-2 4-1 3-2 3-1 1-2 2-7 0-6 5-2 4-1
PIACENZA 0-0 2-1 0-2 3-1 5-3 3-1 3-3 0-2 2-1 2-0
PISTOIESE 4-2 3-1 2-2 1-0 7-1 2-1 2-2 2-1 5-1 2-0
PRATO 4-2 0-0 1-1 4-4 8-0 2-1 4-2 1-2 3-0 6-0
SPAL 3-1 3-0 5-4 3-0 7-1 4-0 4-3 5-4 4-2 3-0
TREVIGLIESE 3-0 1-0 1-2 1-4 2-3 1-4 1-2 0-0 1-1 7-0
VIAREGGIO 0-2 3-1 1-0 0-5 5-4 5-1 3-5 1-1 0-2 3-3

 

CLASSIFICA GIRONE C PT PARTITE GOL CASA GOL FUORI GOL
G V N P F  S V N P F S V N P F S
SPAL 33 20 16 1 3 61  24 10 0 0 41  15 6 1 3 20  9
LUCCHESE 26 20 12 2 6 50  31 8 0 2 29  14 4 2 4 21  17
PRATO 25 20 9 7 4 57  35 6 3 1 33  12 3 4 3 24  23
LIBERTAS 25 20 10 5 5 42  31 6 3 1 ?  ? 4 2 4 ?  ?
PISTOIESE 25 20 11 3 6 50  42 8 2 0 28  11 3 1 6 21  32
CARPI 18 20 8 2 10 33  31 7 1 2 ?  ? 1 1 8 ?  ?
PIACENZA 17 20 7 3 10 31  41 6 2 2 20  14 1 1 8 11  27
CREMA 16 20 7 2 11 27  32 6 1 3 ?  ? 1 1 8 ?  ?
GONZAGA 15 20 7 1 12 39  66 6 0 4 ?  ? 1 1 8 ?  ?
VIAREGGIO 11 20 4 3 13 25 61 4 2 4 ?  ? 0 1 9 ?  ?
TREVIGLIESE 8 20 3 3 14 28  49 3 2 5 ?  ? 0 1 9 ?  ?

SPAL, Libertas Lucca, Prato e Libertas Firenze ammesse nel nuovo campionato di Prima Divisione (declassata a campionato cadetto in seguito all’istituzione della Divisione Nazionale); successivamente ammesse in Prima Divisione anche Pistoiese e Carpi, in seguito alla decisione della FIGC di allargare il gruppo Nord della Prima Divisione da 24 a 30 squadre.

Gonzaga, Viareggio e Trevigliese retrocesse nei campionati regionali di Terza Divisione, ma ripescate nella declassata Seconda Divisione in seguito alla Carta di Viareggio, che annullò tutte le retrocessioni.

Girone D

SECONDA DIVISIONE
GIRONE D
D
O
L
O
E
D
E
R
A
G
L
O
R
I
A
M
O
N
F
A
L
C
O
N
E
S
E
O
L
Y
M
P
I
A
P
E
T
R
A
R
C
A
P
R
O
G
O
R
I
Z
I
A
T
R
E
V
I
S
O
T
R
I
E
S
T
I
N
A
V
E
N
E
Z
I
A
V
I
C
E
N
Z
A
DOLO 0-1 4-1 1-5 3-1 2-2 2-1 2-0 6-2 1-2 4-0
EDERA 6-0 0-3 0-0 0-0 2-1 1-1 2-1 2-2 0-3 1-1
GLORIA 4-0 2-0 4-0 1-1 6-0 6-0 0-0 3-2 0-0 1-2
MONFALCONESE 3-2 2-2 2-2 4-1 0-2 1-1 1-2 2-1 1-0 0-0
OLYMPIA 3-2 2-1 4-0 2-1 7-1 4-2 1-1 3-0 2-0 2-0
PETRARCA 0-1 2-1 3-2 0-3 1-0 0-2 2-4 2-0 2-2 1-1
PRO GORIZIA 1-3 1-2 1-1 3-2 4-1 4-2 1-1 2-0 1-1 3-0
TREVISO 4-1 3-1 3-1 5-1 3-2 5-1 2-1 2-3 3-1 0-2
TRIESTINA 3-0 0-1 0-2 1-2 4-0 4-2 4-1 2-0 0-0 2-0
VENEZIA 3-1 2-0 5-2 2-2 1-0 1-0 0-0 4-0 3-2 2-1
VICENZA 1-0 2-0 0-1 3-2 2-5 5-2 2-1 0-1 1-3 1-1

 

CLASSIFICA GIRONE D PT PARTITE GOL CASA GOL FUORI GOL
G V N P F  S V N P F S V N P F S
VENEZIA 27 20 10 7 3 33  19 8 2 0 ?  ? 2 5 3 ?  ?
TREVISO 25 20 11 3 6 40  29 8 0 2 ?  ? 3 3 4 ?  ?
GLORIA 23 20 9 5 6 42  27 6 3 1 ?  ? 3 2 5 ?  ?
OLYMPIA 23 20 10 3 7 41  31 9 1 0 ?  ? 1 2 7 ?  ?
MONFALCONESE 20 20 7 6 7 34  34 4 4 2 ?  ? 3 2 5 ?  ?
TRIESTINA 18 20 8 2 10 35  34 6 1 3 ?  ? 2 1 7 ?  ?
PRO GORIZIA 18 20 6 6 8 31  35 5 3 2 ?  ? 1 3 6 ?  ?
EDERA 18 20 6 6 8 23  28 3 5 2 ?  ? 3 1 6 ?  ?
VICENZA 18 20 7 4 9 26  33 5 1 4 17  16 2 3 5 9  17
DOLO 17 20 8 1 11 35  43 ? ? ? ?  ? ? ? ? ?  ?
PETRARCA 13 20 5 3 12 26  52 ? ? ? ?  ? ? ? ? ?  ?

Venezia, Treviso, Olympia e Gloria ammesse nel nuovo campionato di Prima Divisione (declassata a campionato cadetto in seguito all’istituzione della Divisione Nazionale); successivamente ammesse in Prima Divisione anche Monfalconese e Triestina, in seguito alla decisione della FIGC di allargare il gruppo Nord della Prima Divisione da 24 a 30 squadre e alla fusione tra Olympia e Gloria nella Fiumana.

Vicenza, Dolo e Petrarca retrocesse nei campionati regionali di Terza Divisione, ma ripescate nella declassata Seconda Divisione in seguito alla Carta di Viareggio, che annullò tutte le retrocessioni; tuttavia, il Petrarca si fuse a fine campionato con i neopromossi concittadini del Tita Fumei.

Precedente Seconda Divisione 1924-25 Successivo Campionati regionali marchigiani - 1921-22